disponibili a prezzo scontatissimo

biglietti Disneyland Paris

a 49€ invece di 60€

MENU: scegli i servizi che ti interessano

martedì 18 dicembre 2012

Percorso Turistico FROM PARIS WITH LOVE (3 giorni, by Silvietta)

Consultate gli altri percorsi turistici pubblicati per voi su ParigiConsiglia: cliccate qui.

06 dicembre 2012
FROM PARIS WITH LOVE
by Silvietta

- Giorno 1: Io e i miei zii siamo arrivati a Parigi con un volo della compagnia Vueling a Orly intorno alle 13 del 6 dicembre. Visto che alloggiavamo in un albergo dietro gli Champs-Elisées abbiamo deciso di prendere un taxi per arrivarci. Credevo fosse più costoso, in realtà abbiamo pagato solo 40 € per un percorso di 30 minuti.
Arrivati in albergo abbiamo posato le valigie e siamo andati a pranzo in uno dei ristoranti lungo gli Champs e poi abbiamo fatto una lunga camminata fino ai mercatini che si trovavano vicino la ruota panoramica (per chi viaggia in metro Linea 1 fermata Roosvelt). Ovviamente che dire della via illuminata per Natale e gli splendidi mercatini natalizi che c'erano!
Insomma si respirava l'aria natalizia ovunque. E come non citare lo spettacolo di Babbo Natale con la slitta in cielo e la neve finta che raccontava la sua storia e quella delle sue renne (ovviamente ci sono orari prestabiliti, se non ricordo male erano alle 18.00, 18.30, 19.00 e 20.00). Altra camminata per tornare all'albergo e poi dritti a cena sempre lungo gli Champs.

- Giorno 2: Sveglia di buon ora e visita all'Grande Arche della Defense. Ci siamo spostati con la metro prendendo la linea 1 direzione (capolinea) la Defense. Per arrivarci abbiamo impiegato circa 40 minuti ma ne è valsa la pena. L'arco si trova nella zona "nuova" di Parigi ed è uno spettacolo per la sua modernità e i suoi grattacieli in una città antica e piena di storia come lo è Parigi. L'arco della Defense è posto parallelamente all'arco di Trionfo ma la caratteristica della sua modernità lo rende particolare. Anche lì c'erano i mercatini di Natale ma purtroppo a causa della pioggia li abbiamo potuti visitare poco.
Ripresa la metro siamo scesi a Roosvelt per prendere poi la Linea 9 che ci avrebbe condotti al quartiere Latino. Abbiamo pranzato lì e dopo un breve giro abbiamo deciso di visitare la Tour Montparnasse, il grattacielo più alto di Parigi che ci permetteva una vista splendida. Ci si arriva prendendo la linea 12 fermata Montparnasse-Bienvenue. Il costo del biglietto è di per gli adulti e per i ragazzi dai 16 fino ai 20 anni di età.
Altra tappa del nostro viaggio: la Tour Eiffel (Linea 6 fermata Bir-Hakeim, ma vi consiglio la fermata Trocadero perchè è più vicina). Bellissima illuminata visto che era sera e sempre piena di turisti nonostante il freddo. Uno spettacolo che solo Parigi può dare.
Abbiamo cenato in un posto speciale: il Lidò. Ottimo per chi vuole godersi un ottimo spettacolo con una splendida scenografia ottimi ballerini e cantanti ed una atmosfera davvero unica ed indimenticabile. Unica pecca i prezzi altissimi per una cena che non riempie lo stomaco (il prezzo più basso è di 160 € a persona per un menù che comprende un antipasto un piatto centrale e un dolce, tutto in porzioni ridotte ma molto buono. Gli altri prezzi sono di 200, 300 e 400 € a persona anche se gli ultimi due offrono alcuni vantaggi come la scelta dei piatti o l'entrata senza la fila).


- Giorno 3: Giornata all'insegna della cultura (e anche ultima prima della partenza). Siamo andati al Louvre il museo più importante di Parigi per le sue opere. Con la metro basta prendere la linea 1 fermata Palais Royal - Musée du Louvre e si è arrivati. Il biglietto è di a persona ma i giovani fino ai 25 anni entrano gratis (ovviamente devono fornire un documento valido). Purtroppo non l'abbiamo potuto visitare tutto ma abbiamo visto La Gioconda, Il Codice delle leggi di Hammurabi, Caravaggio, L'Arcimboldi, Amore e Psiche e altre opere.
Dopo il Louvre e il giro di negozi che stanno al suo interno, siamo andati a Montmatre che secondo me è un quartiere che rispecchia ancora la Parigi di un tempo, piena di artisti e locali che tutt'ora la popola. E' piena di turisti soprattutto la Basilica del Sacé-Coeur ma vi invito a tenere d'occhio i borseggiatori visto che la strada per arrivarci è stretta piena di negozi di souvenir e di gente quindi è facile che possiate essere derubati.
Di nuovo metro (linea 9) e siamo arrivati ai grandi magazzini Lafayette. Ovviamente per chi ha visitato Londra ed Harrods capirà che sono la copia francese. In verità vi dico che l'altro grande centro commerciale che gli sta accanto, ovvero Printemps è ancora più costoso del Lafayette. Ma un giro lo meritano entrambi per le decorazioni natalizie che vi sono al loro interno e per le loro vetrine con bambole animate che si muovono con una musica in sottofondo.
Tornati in albergo (sempre viaggio con la metro) abbiamo deciso di cenare nel solito ristorante sugli Champs (sì quello del primo giorno a pranzo) e dopo mezz'ora di fila finalmente abbiamo preso posto e cenato con una cucina impeccabile. Il servizio è efficiente e tutti sono molto disponibili e vi dirò abbiamo conversato anche con gli altri clienti!
Purtroppo il mio viaggio si conclude così, questa era la mia ultima cena in questa splendida città prima di riprendere il volo verso casa. Di Parigi non dimenticherò mai la sua atmosfera ricca di magia che ogni volta sembra portarmi all'interno di un posto senza tempo.
From Paris, With Love ;)

Silvietta

Consultate gli altri percorsi turistici pubblicati per voi su ParigiConsiglia: cliccate qui.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per il tuo commento